Rivoluzione in corso per le HR e il Talent Management

October 6, 2016 Franco Gementi

All’inizio dell’anno John Bersin di Bersin by Deloitte ha pubblicato le sue previsioni per il 2016, puntando l’attenzione su 10 aspetti del Talent Management e delle HR che stanno rivoluzionando lo scenario. Poiché abbiamo superato il giro di boa, mi sono domandato: questa tanto decantata rivoluzione delle HR sta effettivamente avvenendo?

;

Tre delle previsioni di Bersin toccano una corda particolarmente sensibile per me e, dalle discussioni con altri professionisti del Talent Management, ho capito che non sono il solo. Riflettiamo un attimo su questi tre trend e cerchiamo di capire se stanno in piedi.

;

1) Il Talent Management reinventerá se stesso

;

Il settore della formazione aziendale è da sempre in uno stato di costante evoluzione, dovuta all’adozione di nuovi strumenti e all’adattamento a ciò che la tecnologia permette di fare in modo nuovo. Questi continui cambiamenti mi portano a pensare che non ci troveremo a discutere di una reinvenzione del Talent Management nel vero senso del termine.

;

La discussione qui riguarda piuttosto una nuova forza lavoro, ampiamente dominata da una generazione di lavoratori molto più esigenti, privi di una reale fedeltà all’azienda, ma con una forte richiesta di sviluppo personale.

;

Il cambiamento più grande e più ovvio riguarda probabilmente il Performance Management, per il quale più del 60% delle organizzazioni sta rivedendo completamente l’approccio, salutando il modello di gestione top-down a favore di una struttura incentrata sul lavoratore stesso.

;

2) Coinvolgimento, cultura e feedback saranno temi di pertinenza del Ceo

;

Strettamente legata alla reinvenzione del Talent Management è l’introduzione di strumenti che aiutano le organizzazioni a sviluppare e misurare la propria cultura aziendale.  Ma perché la cultura dovrebbe essere di pertinenza del Ceo?

;

Nel momento in cui la “guerra” per accaparrarsi i talenti si fa più intensa che mai e la maggior parte dei dipendenti passa meno di tre anni nello stesso posto di lavoro, il senso di appartenenza acquista maggiore significato di una gratificazione economica.

;

Ciò significa che oggi il valore aggiunto che la vostra organizzazione può vantare è offrire ai propri dipendenti la giusta cultura aziendale e un lavoro gratificante. Pertanto, disporre dei giusti strumenti può darvi un vero vantaggio competitivo, rendendo indispensabile il coinvolgimento diretto del Ceo.

;

3) La rivoluzione della formazione aziendale

;

La rivoluzione della formazione ci ha insegnato che non esiste una ricetta valida per tutte le situazioni e la maggior parte delle organizzazioni è consapevole della necessità di una formazione “mista” per rispondere ai bisogni di una forza lavoro eterogenea, mobile ed esigente.

;

L’aspetto interessante è che qui sembra esserci un paradosso: più strumenti di formazione mettiamo a disposizione dei dipendenti - offrendo loro diverse opzioni e possibilità di scelta - più sarà difficile per loro integrare la formazione in un’agenda già molto fitta di impegni.

;

La rivoluzione della formazione aziendale dovrebbe, in definitiva, dare la possibilità di utilizzare gli strumenti a disposizione per realizzare contenuti migliori e in modo più semplice. Invece, per ora sta contribuendo solo a creare lavoratori sovraccarichi. In altre parole, è vero che il contenuto è tutto, ma solo nella misura in cui è disponibile e accessibile nel momento del bisogno e nel formato più utile. 

;

Guardando più da vicino queste tre previsioni, il principale insegnamento è chiaro: il Talent Management sta vivendo una rivoluzione. Più che mai rispetto al passato sono i lavoratori a plasmare il posto di lavoro. I professionisti delle HR potranno spesso sentirsi travolti dalle richieste provenienti dai lavoratori, ma una volta capito che tutte le rivoluzioni sono fatte dalle persone e per le persone potremo finalmente, e con soddisfazione, essere parte del processo di cambiamento.

Informazioni sull'autore

Franco Gementi

Franco has deep experience in the Human Resources field, in particular on administrative management processes (in-sourcing and outsourcing) and human resources development, with particular attention to the evaluation of the employee's potential and career development and various aspects related to rewarding policies and training and development. Along the entire evolutionary path, from home made solutions to the current cloud in Human Resources.

Seguici su Twitter Segui su LinkedIn Altri contenuti di
Articolo precedente
Cornerstone all’HR Tech World di Parigi
Cornerstone all’HR Tech World di Parigi

I maggiori protagonisti del mondo delle HR confluiranno tra pochi giorni a Parigi in occasione dell’HR Tech...

Articolo successivo
COME AFFRONTARE L’IMPATTO DELLA TECNOLOGIA SUL FUTURO DEL LAVORO
COME AFFRONTARE L’IMPATTO DELLA TECNOLOGIA SUL FUTURO DEL LAVORO

Sia che lavoriate in un magazzino, in una catena di fast food o in una banca, non è così raro oggi imbatter...