Innovation Tour 2018 - Competenze, cultura e i 4 archetipi del successo L’ultima indagine Cornerstone OnDemand-IDC 2018 svela il profondo le

May 3, 2018 Federico Francini

 

 

Le organizzazioni con un alto livello di innovazione di prodotti e servizi mostrano una maggiore attenzione allo sviluppo del proprio capitale umano e si preoccupano di identificare le esigenze formative dei propri collaboratori attraverso un dialogo continuo e sessioni di valutazione periodiche (non limitandosi, dunque, alla tradizionale valutazione annuale).

 

Le organizzazioni che sono, invece, meno propense a innovare non si dedicano a queste attività in maniera continuativa ma sviluppano più facilmente la tendenza a stabilire dei momenti ben precisi appositamente dedicati ai programmi di coaching e mentoring per la crescita della propria forza lavoro.

 

Questi sono solo due esempi di quanto emerso dalla nostra ultima indagine condotta in collaborazione con IDC, Future Culture: l’innovazione al centro del business. Più in generale, la ricerca dimostra come i livelli di innovazione e gestione dei talenti sono intrinsecamente collegati in diversi modi: il livello di innovazione, ad esempio, ha effetto sulla propensione del dipendente a raccomandare la propria azienda, sulla velocità ed efficienza del processo di selezione, sul tipo di formazione svolta e sui livelli di collaborazione presenti in azienda.

 

L’indagine ha coinvolto quasi 2.000 rispondenti tra responsabili HR, professionisti IT e manager di linea operanti in 14 diversi paesi europei con lo scopo di capire quanto e in che modo talent management e innovazione siano collegati. Il risultato è una gran mole di informazioni che sono state categorizzate tenendo conto del tipo di organizzazione e del rispettivo tasso di innovazione. Perciò, se appartenete a un’organizzazione che:

 

  • è in costante evoluzione
  • è stabile ma particolarmente attiva nell’offerta di prodotti e servizi sempre nuovi
  • è fluida ma prevedibile
  • ha scelto di non cambiare

 

… sicuramente abbiamo informazioni molto interessanti per voi!

 

Sapreste dire che tipo di organizzazione è la vostra? Se la risposta è no, non preoccupatevi perché potrete finalmente scoprirlo partecipando a uno dei nostri prossimi eventi!

 

Sappiamo che ogni realtà aziendale è diversa dalle altre e, quindi, anche il modo di gestire i talenti dovrà necessariamente essere diverso. Non perdete allora le tappe europee del nostro imminente roadshow! Potrete ricevere preziose informazioni, ascoltare le esperienze di Cornerstone, IBM e dei responsabili HR di importanti realtà aziendali e scoprire come sviluppare la migliore strategia di gestione dei talenti per la vostra organizzazione, allineandola alle esigenze di business e aumentando il coinvolgimento dei vostri collaboratori.

 

E poi sappiamo bene che c’è sempre un certo grado di resistenza al cambiamento, ecco perché non vediamo l’ora di condividere con voi alcuni metodi innovativi per aiutarvi a modificare le percezioni all’interno della vostra organizzazione.

 

Il nostro roadshow, l’HR Innovation Tour 2018, si aprirà il 15 maggio prossimo con la prima tappa di Stoccolma. Le tappe successive saranno:

 

 

Siete pronti dunque per l’HR Innovation Tour 2018? Per scegliere la data più adatta alle vostre esigenze e registrarvi ai nostri eventi: https://www.cornerstoneondemand.co.uk/innovation-tour-2018

 

Saremo anche a Milano il prossimo 12 giugno, vi aspettiamo! Le registrazioni sono aperte: http://go.cornerstoneondemand.com/innovation-event-idc-report-milano-registrati.html?code=WEB

 

Informazioni sull'autore

Federico Francini

Federico has over 27 years of experience in IT companies, where he played different sales management roles, with the responsibility of managing large customers in all vertical markets. In Cornerstone since 2017, Federico is responsible of the company's global strategy in Italy, leading the local sales team, developing relationships with key partners and expanding the penetration of Cornerstone’s solutions on the Italian market.

Seguici su Twitter Segui su LinkedIn Altri contenuti di
Articolo precedente
Learning: 3 best practice per coinvolgere manager e dipendenti nei percorsi di apprendimento

Articolo successivo
L’ufficio del futuro: collaborazione e workplace sempre più fluidi
L’ufficio del futuro: collaborazione e workplace sempre più fluidi

Lo spazio in cui tutti i giorni ci troviamo a svolgere il nostro lavoro influisce più di quanto possiamo im...