Ecco quali competenze devi avere per trovare lavoro nel 2016

March 23, 2016 Franco Gementi

A gennaio, LinkedIn ha stilato una classifica delle 25 competenze che saranno tra le più richieste dalle aziende nel corso dell’anno nuovo. La lista stilata dagli ingegneri del colosso californiano si basa su un algoritmo che ha analizzato le attività di assunzione e reclutamento registrate sul sito nel corso del 2015. Alla luce di questi dati non è difficile prevedere quali saranno le top skill che le aziende cercheranno nei candidati nel prossimo futuro. Si dice infatti che la Quarta Rivoluzione Industriale ci porterà, entro il 2020, ad avere a che fare con robotica avanzata e trasporto automatico, intelligenza artificiale e machine learning, biotecnologia e genomica. Lo sviluppo di queste tecnologie trasformerà il nostro modo di vivere e di lavorare. Alcuni dei lavori che oggi conosciamo spariranno, altri appena nati cresceranno e nuovi lavori che oggi nemmeno esistono diventeranno un luogo comune.

;

Ciò che è certo è che la futura forza lavoro avrà bisogno di allineare il suo skillset per tenere il passo.

;

In qualità di azienda leader nel campo della tecnologia per la gestione dei talenti, abbiamo creato una nostra personale lista:

;

1. Expertise in Big Data

;

Ogni anno, la quantità di dati in possesso delle aziende cresce in modo esponenziale. Secondo Eric Schmidt, CEO di Google, nel solo 2009 sono stati generati più dati di quanti ne siano stati prodotti dalla nascita del genere umano al 2008. Molte aziende, tuttavia, non sembrano sapere cosa fare di tutti questi dati. Di conseguenza, vincerà chi saprà trarne i maggiori vantaggi.

;

2. Talent developer

;

Le imprese saranno sempre più in competizione per assicurarsi i migliori talenti, sempre più nomadi e con profili sempre meno standardizzati. Per conquistare i talenti e farli sentire nel posto giusto serviranno persone dedicate, che dovranno offrire ai collaboratori  benefit diversi da quelli monetari, comunicare e condividere  i valori aziendali e creare un ambiente e un clima di lavoro piacevole. In realtà alcuni uffici del personale (pochi in Italia) sentono già questa esigenza , ma una figura che curi il gruppo di collaboratori in maniera così mirata deve ancora nascere.

;

3. Esperti di gamification

;

Sempre di più le organizzazioni applicano concetti di gaming all’attività formativa ingaggiando e motivando le persone a raggiungere obiettivi defini­ti. Con la gamification è possibile ad esempio assegnare punti a coloro che raggiungono i risultati secondo modi e tempi prestabiliti, punti che possono essere successi­vamente tramutati e scambiati in contenuti formativi. In questo modo, si incentiva sia la partecipazione ai contest  sia alle attività formative.  È una modalità di erogazione che si basa sul concetto “ricor­dano solo il 10% di quello che leggono e il 20% di quello che sentono, ma raggiungono il 90% se si inseriscono contenuti in un piccolo game o in una competizione”.

;

4. Leadership

;

Intesa come la capacità di guidare e aumentare le competenze di singoli individui o di gruppi di operare scelte e trasformare tali scelte in azioni e risultati. Un efficace empowerment del proprio team può portare a livelli più elevati di innovazione e reattività ai cambiamenti del mercato, alle trasformazioni nei bisogni della domanda, alla i motivazione e  soddisfazione del personale (con conseguente riduzione dello stress), a un maggiore sviluppo delle capacità e a una migliore gestione del tempo da parte dei manager.

;

5. Social Intelligence

;

E’ la capacità di collaborare e instaurare relazioni di fiducia con gli altri, favorendo e stimolando le conversazioni e le interazioni. Non solo empatia con i colleghi ma capacità di ascoltare clienti e partner, cercando di migliorare prodotti, servizi e quindi la brand awareness e la employer branding.

;

E voi che ne pensate? Quali sono secondo voi le competenze che faranno la differenza in un colloquio di lavoro nel prossimo futuro?

Informazioni sull'autore

Franco Gementi

Franco has deep experience in the Human Resources field, in particular on administrative management processes (in-sourcing and outsourcing) and human resources development, with particular attention to the evaluation of the employee's potential and career development and various aspects related to rewarding policies and training and development. Along the entire evolutionary path, from home made solutions to the current cloud in Human Resources.

Seguici su Twitter Segui su LinkedIn Altri contenuti di
Articolo precedente
Quattro comportamenti da evitare quando si cerca personale con l’aiuto dei social media
Quattro comportamenti da evitare quando si cerca personale con l’aiuto dei social media

Negli ultimi anni, i social media (insieme con l’uso pervasivo degli smartphone) hanno offerto al mondo del...

Articolo successivo
Palladium Hotel Group investe nel capitale umano
Palladium Hotel Group investe nel capitale umano

Palladium Hotel Group, gruppo alberghiero internazionale presente da oltre 40 anni con 50 hotel in sei Paes...